Come proteggersi dai malanni di stagione

malanni di stagione_800x532

Sta arrivando il freddo, le giornate si accorciano e già compaiono i malanni di stagione: tosse, raffreddore, sintomi influenzali, dolori alle ossa e l’irrefrenabile voglia di rimanere sotto coperta per tutto l’inverno!

In realtà, proteggersi dai malanni di stagione e non farsi trovare impreparati non è affatto complesso. Con qualche buona abitudine e qualche accorgimento potrai goderti anche l’aria frizzante dell’inverno senza timori!

Come? Semplicissimo, ti basterà seguire questi consigli pratici!

Abbigliamento

Nei periodi intermedi, in cui magari c’è ancora il sole ma l’aria è già pungente ed il vento freddo, non si sa mai come vestirsi.

Per non sbagliare, scegli il rimedio infallibile dell’abbigliamento a strati, detto anche a cipolla.

È importante che la pelle sia coperta e protetta, soprattutto in alcuni punti estremamente delicati: collo, schiena (in corrispondenza dei reni), pancia ed estremità.

Specialmente se sei in casa e quindi in posizioni statiche, proteggi i piedi dal freddo con calzini o calzettoni di lana e pantofole chiuse.

Tu potresti non rendertene conto ma se i tuoi piedi prendono freddo, tutto l’organismo ne risentirà.

Lo stesso vale se sei all’aperto: copri la testa con un cappello o una fascia, proteggi il collo con una sciarpa e se necessario usa anche i guanti per le mani.

È fondamentale proteggersi dall’escursione termica, molto frequente in questi periodi. Magari fuori fa freddo e negli ambienti chiusi, come uffici, negozi e centri commerciali, il riscaldamento è già in azione.

Perciò vestirti a strati può aiutarti: negli ambienti caldi, anche se solo per qualche minuto, togli il cappello, la sciarpina ed i guanti ed eventualmente anche la giacca.

In questo modo eviti di accaldarti e di accusare ancora di più il freddo quando sarai di nuovo all’aria aperta.

Alimentazione

Anche la scelta degli alimenti svolge un ruolo importante per avere un corpo sano e per proteggerti dai malanni di stagione.

Fare il pieno di vitamina C ti aiuterà a rimanere immune dal freddo.

Al mattino, se non soffri di disturbi di stomaco, prendi la buona abitudine di bere un bicchiere d’acqua calda con il succo di un limone e delle fettine di zenzero fresco. Oltre a rimettere dolcemente in moto il tuo organismo dopo la notte e a prepararlo alla colazione, ti proteggerà dal freddo e dai malanni di stagione.

Come noto, anche le arance contengono un’alta percentuale di vitamina C. Una spremuta di arance fresche è un vero toccasana, purché tu la beva appena preparata (il succo d’arancia si ossida rapidamente e perde alcune proprietà al contatto con l’aria). Evita i succhi d’arancia, che spesso derivano da estratti di arancia e non dai frutti e non hanno le stesse proprietà.

La vitamina C, oltre che essere contenuta negli agrumi, nei kiwi, nell’ananas e nelle fragole, è presente in molte verdure ed ortaggi.

Introduci nella tua dieta quotidiana peperoni, pomodori, broccoli, patate novelle, lattuga, radicchio, cavoli e farai un super pieno di vitamina C.

Scegli zuppe calde di verdure e minestrone ogni volta che puoi, soprattutto a cena, per mantenere l’organismo caldo e per non appesantire troppo la digestione prima di andare a dormire.

Rimedi della nonna

Nonostante questi accorgimenti hai preso freddo, ti senti debole e non vuoi ricorrere a medicinali di vario tipo?

Nessun problema! Esistono rimedi economici, naturali e davvero infallibili per stroncare sul nascere i malanni di stagione!

Se non respiri bene, hai il naso chiuso o la tosse, prova questi rimedi e ti stupirai della loro efficacia!

Un cucchiaio di miele e limone è un vero toccasana per alleviare tosse e raffreddore, poiché svolge una potente azione battericida ed antivirale.

In alternativa, puoi provare con i fumenti al bicarbonato. Scalda l’acqua in una pentola e versa un cucchiaio di bicarbonato. Respira profondamente con la testa sotto un asciugamano sulla pentola e sentirai subito la differenza.

Un altro rimedio molto efficace è il fumento con la cipolla: versa nell’acqua bollente una cipolla tagliata a pezzi e respira profondamente sulla pentola coprendoti la testa con un asciugamano… ricordati però di tenere gli occhi chiusi, altrimenti cominceranno a bruciare e a lacrimare!

Stravagante ma miracoloso: provare per credere!