Scegli la maniglia giusta per la tua porta: come fare

La scelta delle porte e degli infissi può sembrare non semplice (e non lo è in effetti, se non altro perché abbiamo a disposizione tantissimi prodotti di materiali diversi fra loro). Detto questo, può risultare anche abbastanza complicato scegliere la giusta maniglia per la porta, una decisione che, per motivi estetici, non dovrebbe essere presa alla leggera.

Esistono infatti tantissimi modelli diversi di maniglie e questa vasta scelta di maniglie per porte ci permette di fare, di volta in volta, una scelta pratico-estetica abbastanza consona al tipo di porta ma anche rispetto all’arido della casa.

Il gusto estetico di certo è uno dei punti di partenza nella scelta delle giuste maniglie della porta, ma non solo: in particolare vogliamo guidarvi ad una scelta consapevole partendo proprio dalle tipologie di maniglie presenti, per optare per quella che meglio si addice alle proprie esigenze.

Vediamo quindi in che modo è possibile scegliere al meglio le maniglie perfette per le nostre porte di casa e non solo, per una scelta coerente e che dia lustro alla casa.

Le domande da farsi per la scelta

Ci son alcuni quesiti che è possibile farsi per scegliere al meglio le maniglie delle porte ideali.

  1. Il materiale della porta. Bisogna tenere in considerazione il materiale di cui è fatta la porta, come primo fattore della scelta.
    Il materiale della porta può essere molto diverso, ad esempio possiamo avere dei materiali di legno, metallo, oppure ferro battuto. Allora, che tipo di maniglia scegliere? Bisogna farsi guidare dal gusto estetico ma anche dal buon gusto. Ad esempio ci sono diverse variabili, il ferro battuto sta bene su un legno rustico; alluminio e laminato stanno meglio su un legno moderno e chiaro, l’acciaio si sposa bene con una porta di cristallo o vetro.
  2. Uso della porta. Nella scelta si tenga anche in considerazione ‘quanto’ si utilizza una porta. Le porte più usate vengono chiuse ed aperte in continuazione quindi bisogna optare per una soluzione pratica e resistente. Ad esempio i pomelli possono essere belli esteticamente ma scomodi se si tratta di porte che apriamo spesso con le mani occupate.
  3. La porta è scorrevole o no? Uno dei primi passi da fare per la giusta scelta è tenere conto del tipo di peso della porta e del movimento. Una porta in legno massello è certo più pesante di una in legno leggero, e questi fattori cambiano se si opta per una porta in cristallo o ferro. Comunque se non ci sono cardini, quindi se la porta è scorrevole, si farà maggiore peso sulla maniglia per aprirla: di conseguenza è bene cercare di optare per una maniglia di dimensioni medio-grandi e ben resistente, nel caso di porta scorrevole.
  4. Maniglie di qualità per porte di qualità, e viceversa. Non avrebbe senso risparmiare sulle maniglie se si hanno speso tanti soldi per acquistare una porta di alta qualità: le due cose devono funzionare bene assieme. In questa scelta considerate anche il numero di porte e maniglie per tutta la casa, per poter fare una scelta che sia ponderata anche al vostro budget, che volete dedicare per rinnovare la casa anche nei piccoli dettagli.
  5. Non esiste un solo stile. La presenza di tantissimi modelli di maniglie ci consente di scegliere di volta in volta una soluzione più decorativa o più semplice, a seconda del tipo di porta, del materiale, e ovviamente anche della casa. Ad esempio è possibile optare per una maniglia più semplice e minimal o per una un po’ più elaborata e dotata di disegni, a seconda del contesto di arredo.